‘Con gli occhi di Fra’ Giuseppe Ghezzi’, la Settimana Francescana 2018 organizzata nel Salento

SettimanaFrancescana_2018_FraGiuseppeGhezzi

Fra Giancarlo Greco 02.2.18  Carissimi, nuovamente il Signore ci dà la gioia di celebrare la Settimana Francescana “con gli occhi di Fra’ Giuseppe Ghezzi”, con appuntamenti che ci fanno tuffare nella Santità, in vari luoghi della nostra terra salentina. Celebrare il 7 Febbraio la festa di Sant’Egidio da Taranto, non è motivo di gioia?

Sì, lo è, perché Fra’ Egidio, con la sua testimonianza, ci incoraggia ogni giorno a progredire nel cammino iniziato sulle orme di Francesco d’Assisi, nel vivere il Vangelo della vita. A 63 anni dal Pio Transito del Venerabile Fra’ Giuseppe Michele Ghezzi, vogliamo fare nostre queste parole, che lui stesso scrisse dal Convento “San Francesco” di Manduria, il 21 Ottobre 1929 alla sorella Suor Clotilde del Sacro Cuore del monastero carmelitano di Bari: “Il Signore vuole fare prova dei suoi amanti; in amore non si può vivere senza dolore; e la croce – ho letto pure – unita all’amore forma i Santi; l’amore rende dolce la Croce, e la Croce purifica l’amore”.

L’amore nella vita di Fra’ Giuseppe, per il Signore e per i Fratelli, è stato una costante; quell’amore maturato e cresciuto nell’ascolto della Parola di Dio, incarnato in ogni gesto di carità, che spingeva a convertire il suo povero “io”, come lui stesso scrive nelle sue lettere. L’amore per il Signore e per i fratelli lo spingeva ad uscire dal convento per andare a stare con la gente, nelle varie periferie del nostro Salento, per diffondere il profumo della fraternità e dell’amore reciproco. Alla scuola del Poverello d’Assisi, si è fatto povero per i poveri, perché in quella povertà potesse splendere la bellezza di Dio. L’amore per la croce lo spinge a superare ogni sofferenza. Per tutta la sua vita si prodigò non solo di seguire le orme del Signore, ma di rimanere in quelle orme, per condividere con Lui il mistero della morte, portando con fedeltà amorosa le croci della propria vita e per partecipare alla gloria della sua risurrezione e della vita eterna. Possiamo definire Fra’ Giuseppe missionario per vocazione; il suo andare per i vari paesi del Salento, di casa in casa, durò quasi 30 anni. Amore che non venne meno per la sua malferma salute, e le sue lettere sono il segno evidente del suo essere sempre presente, segno di amore infinito, maturato alla presenza del Santissimo Sacramento, dove, da lì iniziava la sua missione, e lì, a Gesù Eucarestia, portava i suoi frutti.

Quest’anno a presiedere la Concelebrazione Eucaristica del 9 Febbraio 2018, alle ore 18.30, presso la Chiesa di Sant’Antonio a Fulgenzio di Lecce, sarà S. E. Mons. Cristoforo Palmieri, Vescovo emerito di Rrëshen (Albania). Siamo invitati a vivere insieme questo momento per ringraziare la Santissima Trinità che ci ha donato un fratello Santo. E’ bello lodare insieme il Signore. E’ bello ringraziare insieme il Signore, perché grandi cose compie il Signore per noi!

Nei prossimi giorni saranno a disposizione sul sito www.fragiuseppeghezzi.it alcuni schemi di preghiera che possono essere utilizzati nella settimana francescana. Rinnovo la mia disponibilità per organizzare momenti di preghiera e incontri per far conoscere Fra Giuseppe Ghezzi.

Qui in basso trovate il programma delle giornate a partire dal 3 febbraio prossimo.

Fra Giancarlo Greco

Vicepostulatore

.

Serata_3_Febbraio_2018 SettimanaFrancescana_2018_FraGiuseppeGhezzi

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento