L’incontro di inizio anno fraterno nella Diocesi di Conversano-Monopoli con S. E. Mons. Favale

20181006_175000Betty Losavio 10.10.18  Si è celebrato nel pomeriggio di sabato 6 ottobre, presso il Santuario SS. Crocifisso di Rutigliano, l’incontro di apertura dell’anno fraterno delle Fraternità della Diocesi di Conversano-Monopoli, con il proprio pastore, S. E. Mons. Giuseppe Favale. Vi hanno partecipato le fraternità di Castellana Grotte, Conversano, Monopoli, Putignano e Rutigliano. Circa 130 fratelli e sorelle che hanno pregato insieme al vescovo e ascoltato le sue parole quando ha risposto alle domande poste dai francescani presenti ed ad alcune già preparate per l’occasione, avendo incentrato la preghiera sul quel momento della vita di Francesco d’Assisi, quando si denudò davanti al suo vescovo Guido I per essere poi accolto sotto il suo mantello. Intenso ed emozionante anche il momento in cui, il vescovo Mons. Giuseppe Favale, ricalcando quello che fece Guido I con il Poverello di Assisi, ha abbracciato sei fratelli e sorelle, Laura, Domenica, Celestina, Anita, Antonio e Vito, della fraternità di Rutigliano che di lì a poco, nella Celebrazione eucaristica che si sarebbe svolta nel santuario, avrebbero emesso la professione perpetua nell’Ordine Francescano Secolare.

Al termine della preghiera con S. E. Mons. Favale, tutti si sono spostati nella chiesa del Santuario del SS. Crocifisso per la celebrazione eucaristica, presieduta da p. Alfredo Santoro Ofm Cap, da p. Giuseppe Benegiamo Ofm Cap e con fr. Antonio Dell’Abate Ofm Cap che invece si occupava dell’animazione della celebrazione. Una bella celebrazione dove p. Alfredo, commentando il vangelo del giorno, nella sua omelia ha giustamente ricordato che anche noi, come fratelli e sorelle professi, siamo una carne sola. Ancor più emozionante il momento della professione dei sei fratelli e sorelle che hanno emesso il loro sì per sempre nella Fraternità di Rutigliano.

Dopo la celebrazione, tutti si sono spostati nel salone San Francesco per un momento di agape fraterne e di festa, con le prelibatezze che le fraternità avevano preparato per l’occasione.

Betty Losavio

Fraternità di Putignano

.

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento