Il concorso ‘Regola di Vita’ organizzato il 23 giugno dalla Fraternità di Celenza Valfortore

DSC_8236Lucia Magaldi 18.7.18  La crisi della società attuale è legata alla dissolvenza dei valori. La caduta del senso di solidarietà e la negazione della dignità generano anime inasprite e indignate: in questo contesto la celebrazione del quarantennale dell’approvazione della Regola dell’OFS si offre come occasione per una revisione di vita; non, quindi, un’autocelebrazione monotona e sterile ma un evento di autentica conversione morale. Il concorso “Regola di Vita” che la fraternità di Celenza Valfortore (FG) ha indetto, realizzato e concluso il 23.06.2018 in seguito agli incontri in piazza delle fraternità dei Monti Dauni, è stato un successo. Dalla “Leggenda dei tre compagni” al “Capitolo delle Stuoie” passando per la “Regola orale di Innocenzo III” ed il “Memoriale propositi” di Onorio III proseguendo con le Bolle di Niccolò IV e Leone XIII, fino alla lettera di Paolo VI, le parole, espresse in forma solenne, risuonano nell’aria primaverile di questo angolo di Sud che vuol’essere   il seme del mondo con azioni che costituiscono l’humus della terra. Tutti dobbiamo diventare operai feriali del Vangelo e impegnarci a scegliere la dimensione spirituale ordinando le azioni secondo la volontà vocazionale. Francesco ci richiama al criterio-guida del pentimento e della carità. Già il Primo Ministro inglese, sig.ra Thacher, nel discorso d’insediamento aveva citato le parole di san Francesco “Dov’è odio che io porti l’armonia …” ed il sindaco La Pira tentato a mettere in pratica i suoi insegnamenti ma, la filosofia del Santo non pervade il cuore della politica attuale che contrappone modelli violenti e litigiosi. L’Italia è una terra generosa, perciò attende segnali distensivi per rafforzare la propria identità: ogni persona scrive la storia dell’umanità noi, francescani secolari di Puglia, con un piede nel Mediterraneo e l’occhio oltre il cielo delle Alpi, diffondiamo così i valori del nostro tempo. Il bilancio di quarant’anni di impegno e dedizione.

Per gratitudine del dono ricevuto, si allegano i documenti d’archivio.

Lucia Magaldi

Ministra della Fraternità di Celenza Valfortore

.

pdf icon Menzione del concorso

.

pdf icon

 Poesia vincitrice

.

pdf icon REGOLA DI VITA e allegati

.

DSC_8236 manufatto

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento