E’ in uscita un nuovo brano musicale dal titolo “Se io fossi” di fra Gianni Mastromarino Ofm

FB_IMG_1541578044211M.R. 08.11.2018  Si chiama “Se io fossi” la nuova canzone di fra Gianni Mastromarino Ofm che, si prevede, sarà pubblicata per la metà di Novembre, con un corrispondente videoclip girato interamente nello scenario unico e spettacolare delle Grotte di Castellana. Il brano è l’espressione empatica dell’autore che si pone nella condizione di chi è

costretto ad affrontare un drastico cambiamento di vita, dovendo emigrare a causa di precarietà e povertà. Un tema attualissimo trattato con delicatezza musicale ma espresso nel testo che si impone al primo ascolto e che fa molto riflettere. “Siamo in un contesto sociale – dice fra Gianni – nel quale si sta riaffermando la discriminazione razziale con tutte le sue complicazioni. La gente è sommersa nella paura dell’altro, del diverso per il colore della pelle e non solo, ma non riesce a compiere il fondamentale passo di comprendere i disagi che comportano alcune condizioni di vita, che inducono molti esseri umani a scappare per cercare una dimensione più dignitosa. Bisognerebbe recuperare il senso empatico delle relazioni (come ci insegna l’esperienza di Gesù Cristo). È necessario che chi guida il popolo sia capace di educare ai valori dell’accoglienza, dell’ascolto, della disponibilità, della condivisione, senza  fomentare distanza e odio, anche attraverso le leggi. Credo che la diversità sia un valore aggiunto quando si accoglie. Ogni volta che nella vita mi sono approcciato al “diverso” ho sempre tratto beneficio e crescita interiore. Per questo diffido di chi vuole creare distanze e innalzare muri, in ogni senso, chiunque egli sia… autorità religiosa o politica di destra o sinistra”.
Poi il frate cantautore spiega il motivo della scelta delle Grotte di Castellana come location per il video: “la terra, anche vista nel sottosuolo, è straordinaria ed offre scenari incantevoli. Quando ho visitato tre anni fa, per la seconda volta, le Grotte di Castellana, mi sono emozionato e commosso per come la natura crea armonia anche laddove sembra non esserci vita: colori contrastanti, stalattiti e stalagmiti, ampi spazi e corridoi strettissimi, umidità e aridità, tutto armonizzato alla perfezione. La realtà naturale è così vicina all’uomo, ma l’uomo invece è così distante dalle caratteristiche della natura, perché non è capace di armonizzare la convivenza fra se e i propri simili… chissà se un giorno si potrà raggiungere questa così desiderata e allo stesso tempo contrastata dimensione. Mi concede di crederlo solo la fede”.
Non ci resta che aspettare per ascoltare e vedere il risultato di questo nuovo lavoro, cercando nel frattempo di dare spazio al buon senso e di aprire gli occhi e le orecchie al Vangelo, che ci insegna ad amare.
M.R.
.
FB_IMG_1541578044211 FB_IMG_1541578056373

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento