L’incontro zonale di Quaresima celebrato dalle Fraternità della Zona Tre a Trani

IMG-20170312-WA0006Rosa Trione 17.3.17 Dal saluto all’accoglienza domenica mattina…eravamo veramente tanti, ricordo un numero come 370, mi pare! Se è bello stare insieme è ancor più rigenerante quando lo si fa tra fratelli e sorelle che camminano secondo una stessa vocazione: l’essere Francescano ci accomuna tra noi e nello stesso tempo ci fa comprendere quanto è importante lo stare con gli altri da Cristiani allenati in palestra! La nostra palestra, come giustamente ha sottolineato fr. Antonio Cofano Ofm che ha guidato la giornata di ritiro, è la Fraternità, ed allora desideriamo sorelle e fratelli di vivercele di più queste Fraternità così da poter fare esperienza concreta di vita vissuta secondo quanto ci suggerisce il Vangelo, secondo “come” ci trasmette S. Francesco, nella modalità dell’umiltà e dell’esercizio.

Padre Antonio ha aggiunto poi anche un termine “RICALCOLO”, proveniente dal gergo di chi usa i navigatori satellitari per orientarsi; tale messaggio viene fuori quando si è persa la strada ed è necessario ricalcolare un altro percorso. Con questo credo che volesse intendere “uscire dall’abitudine” per dare ogni volta una carica nuova ai momenti di vita fraterna, così da creare sempre una novità sia nella materialità, sia nel luogo che ci accoglie, sia tra sorelle e fratelli. Se diciamo che si cresce meglio se si cresce insieme, non dobbiamo mai sottovalutare la possibilità del metterci tutti in gioco perché con il “ricalcolo” si può sempre aggiungere qualcosa o migliorarne l’andamento.

Condivido quanto enunciato da fr. Antonio e ringrazio il Signore per questa Fraternità che oggi si è allargata e si è arricchita di sorelle e fratelli francescani provenienti da diversi paesi, dandole così già un’aggiunta…mi sono sentita già nel “ricalcolo” avendo avuto l’opportunità di incontrare, conoscere altri che come me sono stati chiamati a questa sequela vocazionale.

Oggi la palestra è stata ancora più grande! Anche l’originalità dell’Adorazione della Croce ci ha dato la possibilità di pregare con un coinvolgimento maggiore. Grazie anche per questo. Cosa mi porto a casa? Cosa mi porto in Fraternità? Beh, che la Parola di Dio è un dono, che fosse “dono” lo avevo compreso, però oggi mi è stata annunciata come ponte tra me e l’altro. S. Francesco ha fatto esperienza diretta, personale con Dio, con ciò che Gesù dice e fa nel Vangelo, e dopo si è ritrovato accanto fratelli che non gli si sono staccati, hanno insistito a camminare con lui. Ha faticato a capirne il perché, così come fatichiamo noi molto spesso. Oggi posso dire che la Parola di Dio mi avvicina, mi educa, mi rende capace di crescere con l’altro, per l’altro.

Grazie a tutti e buon cammino quaresimale.

Rosa Trione

Ministra della Fraternità di Bisceglie/S. Michele Arc.

.

Potete riascoltare la catechesi di fr. Antonio Cofano scaricando l’audio da questo link:

.

drive icon Audio della catechesi di fr. Antonio Cofano

.

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento